Plastica monouso: anche in Italia scatta il divieto… purtroppo “a modo nostro”!

paint brush 4646211 1920
Cos’è il Greenwashing e come “difendersi”
18/05/2021
tree 4450514 1280
La Gatta Diva contribuisce concretamente alla riforestazione del nostro Pianeta
02/03/2022
Show all

Plastica monouso: anche in Italia scatta il divieto… purtroppo “a modo nostro”!

Green Washing

Una delle tappe fondamentali che la Comunità Europea ha individuato nel percorso di riduzione dei rifiuti per cercare di proteggere l’ambiente dai danni derivanti dall’attività dell’uomo è la Direttiva europea (UE) 2019/904 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 giugno 2019 sulla riduzione dell’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente”; la cosiddetta Direttiva SUP (Single Use Plastics).

A partire dal 14 gennaio 2022 è entrata in vigore anche in Italia la legge emanata in seguito a tale direttiva, ma, come spesso accade, con un’applicazione all’italiana che ha scontentato tutti.

Vediamo di capire meglio cosa è accaduto:

La legge emanata dall’autorità europea si prefigge lo scopo di ridurre l’immissione sul mercato dei prodotti monouso e in particolare di quelli in materia plastica considerati la più grande fonte d’inquinamento dei litorali e dei mari.

L’articolo 3 della direttiva definisce:

«prodotto di plastica monouso»: il prodotto fatto di plastica in tutto o in parte, non concepito, progettato o immesso sul mercato per compiere più spostamenti o rotazioni durante la sua vita essendo rinviato a un produttore per la ricarica o riutilizzato per lo stesso scopo per il quale è stato concepito.

I punti più importanti da considerare rispetto a quanto espresso dalla legge sono:

    1. Il divieto di commercializzazione e di utilizzo di determinati prodotti monouso in plastica tra i quali troviamo piatti e posate in plastica, le cannucce, i contenitori per alimenti in polistirene espanso destinati al consumo immediato del cibo, i contenitori e le tazze per bevande in polistirene espanso compresi i tappi. Le tazze i bicchieri in plastica e le bottiglie in plastica non sono tra gli articoli vietati.
    2. L’istituzione da parte degli stati membri di un programma di significativa riduzione dell’immissione sul mercato di determinati prodotti monouso in plastica. Ricadono in questa categoria i contenitori per alimenti in plastica destinati al consumo immediato e le tazze per bevande. Il programma dovrà completarsi entro il 2026.
    3. Gli Stati membri devono provvedere affinché siano istituiti regimi di responsabilità estesa del produttore per tutti i prodotti di plastica monouso elencati nella normativa. I produttori dovranno pagare un’aliquota che servirà a coprire i costi per la raccolta differenziata, per la pulizia di litorali e mari e per le campagne d’informazione e di sensibilizzazione dei consumatori. Alcuni tipi di imballaggi flessibili (quelli contenenti alimenti destinati al consumo immediato direttamente dal pacchetto o involucro senza ulteriore preparazione) ricadono nei casi citati. L’entrata in vigore del regime di responsabilità estesa e prevista per gennaio 2025.

Purtroppo, come avevamo anticipato, nel recepimento italiano della direttiva sono state introdotte delle importanti modifiche rispetto al testo europeo:

La prima è relativa al fatto che nella definizione di prodotto monouso è stato stabilito che i manufatti contenenti meno del 10% di plastica non ricadono nel campo di applicazione della legge.

La seconda modifica stabilisce che sia prevista un’apertura ai prodotti fatti con materie plastiche biodegradabili e compostabili mentre nella direttiva europea tali prodotti sono equiparati a quelli in plastica non biodegradabile e quindi subiscono le stesse regole.

Infine, nel calcolo della tassa di responsabilità estesa, è stato introdotto un criterio di proporzionalità per cui in caso di prodotti monouso composti da più materiali l’ammontare della tassa sarà calcolato solo sul peso della plastica contenuta.

Il testo approvato dal governo, secondo quanto ha scritto la Commissione Europea in un “parere circostanziato” che è stato inviato al ministero dello Sviluppo economico poco prima di Natale, non è “in linea con le disposizioni e gli obiettivi della direttiva” (si legge), e arriva a violarla, perché esclude una serie di prodotti dai divieti imposti nella SUP (Single Use Plastic). Dopo la bocciatura, però, il decreto è comunque entrato in vigore senza alcun intervento nella direzione suggerita da Bruxelles.

Poiché, il parere circostanziato obbliga lo Stato membro a rinviare di sei mesi l’adozione a decorrere dalla data di notifica, c’è tempo fino al 23 marzo 2022 per rivedere il decreto. Da quel momento, le strade percorribili sono due: modificare una legge già entrata in vigore, oppure attendere le misure che prenderà la Commissione nei confronti dell’Italia.

È chiaro che limitare i danni delle plastiche sull’ambiente non vuol dire sostituire i materiali, spostando così gli impatti su altri comparti ambientali e lasciando inalterato il modello dell’usa e getta. Bisogna ridurre il ricorso al monouso, costruendo le condizioni economiche, fiscali e legislative per la diffusione e il consolidamento di modelli di business e di consumo basati sull’impiego di prodotti durevoli e riutilizzabili, sostenendo la vendita di prodotti sfusi.

E La Gatta Diva cosa ha fatto, fin dal principio, per ridurre il più possibile l’impatto della propria attività sulla nostra Madre Terra?
In primis, adottando una tipologia di packaging che in concreto riduce al minimo l’impatto sull’ambiente.
Se sei curioso di conoscere le soluzioni adottate, vieni a scoprire come vengono preparati per la spedizione, i prodotti che acquistate da noi.

Lascia un commento

Guida alle taglie T-Shirts 3/4

DONNA / WOMANXSSMLXL
LUNGHEZZA / LENGTH (cm/in)61/-63/-65/-67/-
FONDO-BALZA / HEM WIDTH (cm/in)46/18.149/18.952/-55/-

Guida alle taglie Canotte

DONNA / WOMANXSSMLXL
LARGHEZZA / WIDTH (cm/in)36.5/14.339/15.342/16.545/17.748/18.9
LUNGHEZZA / LENGTH (cm/in)62/24.464/25.266/25.968/26.769/27.1

Guida alle taglie t-shirt Bamboo

DONNA / WOMANXSSMLXL
LARGHEZZA / WIDTH (cm/in)41,5/16.144/17.346,5/18.350,5/19.8
LUNGHEZZA / LENGTH (cm/in)60/23.662/24.464/25.266/25.9

CONVERSIONI INTERNAZIONALI

TAGLIE PAR.COITALIA
24 – 2536
26 – 2738
28 – 2940
30 – 3142
32 – 3344

TROVA LA TAGLIA ESATTA DEL TUO JEANS PAR.CO

PARCO SIZE1/2 VITA (cm)1/2 BACINO (cm)1/2 COSCIA (cm)
2433.846.828.2
25354828.9
2636.249.229.6
2737.550.430.2
2838.751.530.9
294052.731.6
3041.253.932.2
3142.555.132.9
3243.756.333.6
334557.534.2
3446.358.734.9

CORRISPONDENZA TAGLIE

TAGLIE H-EARTHTAGLIA ITALIANA
S/M40 – 44
L/XL44 – 48

Spedizione Gratuita per ordini superiori ai 99,00 €

CONVERSIONI INTERNAZIONALI

TAGLIE PAR.COITALIA
24 – 2536
26 – 2738
28 – 2940
30 – 3142
32 – 3344

TROVA LA TAGLIA ESATTA DEL TUO JEANS PAR.CO

Bootcut Tulipano

PARCO SIZE1/2 VITA (cm)1/2 BACINO (cm)1/2 COSCIA (cm)
2633.844.827
27354627.6
2836.247.228.1
2937.548.428.7
3038.749.629.3
314050.829.9
3241.251.930.5
3342.553.131
3443.754.331.6

CONVERSIONI INTERNAZIONALI

TAGLIE PAR.COITALIA
24 – 2536
26 – 2738
28 – 2940
30 – 3142
32 – 3344

TROVA LA TAGLIA ESATTA DEL TUO JEANS PAR.CO

PARCO SIZE1/2 VITA (cm)1/2 BACINO (cm)1/2 COSCIA (cm)
2530.84224.8
263243.225.4
2733.244.426
2834.545.626.6
2935.846.927.2
303748.127.8
3138.349.328.5
3239.550.529.1
3340.851.729.7
34425330.3
Ottieni subito il Coupon
Iscriviti alla nostra newsletter ed ottieni subito € 5,00 di sconto sul primo acquisto
    ISCRIVITI
    Ho letto e accetto le condizioni sulla privacy